banner

La normativa per tutti

Cabina di regia

Print Friendly, PDF & Email

La Cabina di regia è un organismo istituito con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’11 gennaio 2018 per coordinare le politiche di governo in materia di Terzo settore e promuovere e indirizzare le attività degli enti del Terzo settore.

Ha quindi una funzione di coordinamento nell’attuazione del codice del Terzo settore, di promozione delle attività di raccordo tra le amministrazioni coinvolte nei diversi livelli di governo e gli enti privati e di monitoraggio sullo stato di attuazione della riforma.

Ha sede presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

COME FUNZIONA

La Cabina di regia è una sede di confronto istituzionale volta ad assicurare la necessaria sinergia tra il mondo degli enti del Terzo settore e i vari ministeri coinvolti.

I compiti affidati a tale organismo si sostanziano nel:

  • coordinare l’attuazione del codice del Terzo settore, esprimendo un parere sugli atti attuativi;
  • favorire la definizione di accordi, protocolli di intesa o convenzioni, con enti privati e pubbliche amministrazioni, finalizzati a valorizzare l’attività degli enti del Terzo settore e a sviluppare azioni di sistema;
  • monitorare lo stato di attuazione del codice, anche al fine di segnalare eventuali soluzioni correttive e di miglioramento.

È presieduta dal Presidente del Consiglio dei ministri ed è composta dal ministro del Lavoro e delle politiche sociali, dal ministro dell’Economia, dal presidente della Conferenza delle Regioni, dal presidente dell’Unione province italiane, dal presidente dell’Associazione nazionale comuni Italia, dal presidente della Fondazione Italia Sociale e dal portavoce del Forum nazionale del Terzo settore.

Ai componenti, o ai rispettivi delegati, non è riconosciuto alcun compenso.

Le riunioni della Cabina di regia sono convocate dal presidente e vi partecipano anche il segretario generale della Presidenza del Consiglio dei ministri o un vice segretario generale delegato. All’esito delle riunioni viene redatto apposito verbale approvato nel corso della riunione successiva. Inoltre, su invito del presidente, in relazione ai temi da trattare, possono partecipare alle riunioni della Cabina di regia altri ministri o rappresentanti del sistema degli enti territoriali nonché rappresentanti di altre amministrazioni e enti pubblici.

COSA CAMBIA/COSA INTRODUCE

La Cabina di regia costituisce un importante tassello nel percorso di attuazione della riforma del Terzo settore. È un organismo nuovo istituito per coordinare l’attuazione del codice del Terzo settore, promuovere le attività di raccordo tra le amministrazioni coinvolte nei diversi livelli di governo ed enti privati e monitorare lo stato di attuazione della riforma.

È stata prevista dall’art. 97 del codice del Terzo settore e istituita con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’11 gennaio 2018.

NORMATIVA E ATTI DI RIFERIMENTO

Decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 “Codice del Terzo settore”: art. 97

Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 gennaio 2018 Istituzione di una cabina di regia con il compito di coordinare le politiche di governo e le azioni di promozione ed indirizzo delle attività degli enti del Terzo settore

ENTRATA IN VIGORE

Le previsioni presenti nel codice del Terzo settore sono in vigore dal 3 agosto 2017.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’11 gennaio 2018 è in vigore dal 23 febbraio 2018.

La scheda è aggiornata a dicembre 2020.

La cassetta degli Attrezzi

Gli strumenti utili al non profit

vai alla sezione
cassetta degli attrezzi

Registrati alla Newsletter

Un Progetto di

forum terzo settore
CSVnet