SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Un apposito decreto legislativo stabilisce la nascita del servizio civile universale, (prima servizio civile nazionale e ancora prima obiezione di coscienza) straordinario strumento di partecipazione attiva alla vita del paese e un’opportunità di crescita per i giovani da realizzare in Italia o all’estero..

La sua gestione è affidata a una governance composta dalla Presidenza del Consiglio dei ministri che si relaziona con la Conferenza permanente per i rapporti fra lo stato, le regioni e le province autonome e la Consulta nazionale del servizio civile universale.

Cambia anche il sistema di finanziamento delle attività che saranno, in ogni caso, sottoposte a controllo, verifica e valutazione.

Tra le novità, una programmazione triennale e annuale e nuove indicazioni sia per gli enti che per gli operatori volontari. E in più, tanta formazione e la valutazione delle competenze acquisite in questo percorso. Viene riconosciuto anche un organo di rappresentanza per gli operatori volontari, per garantire il confronto con la Presidenza del Consiglio dei ministri e la Consulta nazionale del servizio civile, organismo di consultazione, riferimento e confronto.

La riforma spiegata - Servizio civile universale

La cassetta degli Attrezzi

Gli strumenti utili al non profit

vai alla sezione
cassetta degli attrezzi

Registrati alla Newsletter

Un Progetto di

forum terzo settore
CSVnet