Disponibili 71 mila posti per il servizio civile universale

Il Dipartimento delle politiche giovanili stanzia fondi per 567 programmi di intervento da realizzarsi in Italia e all’estero, grazie anche ai fondi del Pnrr

Print Friendly, PDF & Email

Si apre la possibilità per oltre 71 mila giovani di accedere a 567 programmi di intervento di servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero grazie ai fondi stanziati con il decreto n. 1134 del 23 novembre 2022 del Dipartimento delle politiche giovanili.

Nello specifico, per l’anno 2022 gli interventi coinvolgeranno 71.741 operatori volontari di cui 70.525 relativi a n. 530 programmi da realizzarsi in Italia e 1.216 posizioni relative a 37 programmi da realizzarsi all’estero. I progetti sono finanziati anche con i fondi PNRR Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza relativi alla Missione 5 Componente C1 – Misura I2.1 Investment 4 - Universal Civil Service, di cui 200 milioni di euro per “progetti in essere” e 17 milioni di euro per “nuovi progetti”.

Il decreto stanzia quasi 360 milioni di euro e un’ulteriore quota di 84,5 milioni di euro derivanti dai costi non coperti nel precedente bando del 2021, quando i posti messi a disposizione furono poco più di 64mila.

Qui il decreto 1134 del 2022 sul finanziamento dei programmi Scu.

Allegato 1 - Programmi di intervento di servizio civile universale da realizzarsi in Italia

Allegato 2 - Programmi di intervento di servizio civile universale da realizzarsi all'estero

© Foto in copertina di Enrico Genovesi, progetto FIAF-CSVnet "Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano"

La cassetta degli Attrezzi

Gli strumenti utili al non profit

vai alla sezione
cassetta degli attrezzi

Registrati alla Newsletter

Un Progetto di

forum terzo settore
CSVnet