Dalle circolari ministeriali al servizio civile universale – Voci dal Cantiere terzo settore n. 2

Gli ultimi aggiornamenti sulla normativa per il non profit a cura di Cantiere terzo settore e Giornale radio sociale

Arriva una nuova proroga per gli statuti del terzo settore. Organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus avranno un anno in più di tempo per adeguarli con le maggioranze alleggerite. La scadenza per allinearsi alla normativa è fissata al 31 maggio 2022. La proroga è contenuta nel decreto legge Semplificazioni e governance per il Piano nazionale di ripresa e resilienza, che prevede anche un Tavolo permanente per il partenariato economico, sociale e territoriale.

Nei giorni scorsi il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha pubblicato diverse circolari che interessano il terzo settore.

La prima riguarda la conferma della vidimazione del registro dei volontari e ne sottolinea la necessità per salvaguardare l'obbligo di assicurazione. Il registro, inoltre, deve avere numerazione progressiva e ogni pagina deve essere bollata.

La seconda è per gli enti che devono redigere il bilancio sociale 2020. Così come per la rendicontazione economica, infatti, l’assemblea di approvazione può essere convocata entro il prossimo 29 giugno. Una proroga stabilita per venire incontro alle organizzazioni che hanno avuto difficoltà a convocare le riunioni a causa dell’emergenza epidemiologica in corso.

Un ulteriore chiarimento arriva sull’elezione del presidente di un Ets, che può essere nominato sia dall’assemblea che dal Consiglio direttivo a garanzia della democraticità della sua elezione che può essere diretta, nel primo caso, o indiretta nel secondo. Il consiglio direttivo, infatti, è eletto a sua volta dall’assemblea.

Nel piano nazionale di ripresa e resilienza si parla anche di Servizio civile con una misura che prevede un investimento di 60 milioni in tre anni per l’ampliamento delle competenze digitali di base e di 250 milioni per i progetti ordinari. A questi, si aggiungono i 400 milioni già inseriti nel bilancio statale. Per attuarla, saranno reclutate diverse migliaia di giovani.

E sempre per rimanere in tema giovani, vi ricordiamo che lo scorso 18 maggio 2021 il Parlamento europeo ha approvato il nuovo programma Erasmus+ per il periodo 2021-2027. Il budget stanziato è di 28 miliardi di euro.

Vi segnaliamo, infine, che sul sito dell’Agenzia delle entrate è stato pubblicato l’elenco complessivo degli enti ammessi in una o più categorie di beneficiari al 5 per mille 2020.

Per leggere le notizie complete, è possibile consultare il sito www.cantiereterzosettore.it.

Registrati alla Newsletter

Un Progetto di

forum terzo settore
CSVnet